Ucraina: la Croce Rossa al fianco dei più vulnerabili

In Ucraina i bisogni umanitari sono immensi. Con la vostra donazione sostenete le nostre attività a favore delle persone colpite dal conflitto.

Aiuti finanziari in caso di catastrofi naturali in Svizzera

Tabella dei contenuti

object-commentsContatti

Anche nel nostro Paese le catastrofi naturali si fanno sempre più violente. Mettono in pericolo vite umane e causano dolore e sofferenze. Anche quando sono assicurate, le persone colpite si ritrovano spesso ad avere problemi finanziari. Nei casi più gravi la Croce Rossa fornisce il suo aiuto in collaborazione con la Catena della Solidarietà.

La Croce Rossa vi offre un sostegno finanziario

Fortunatamente la maggior parte della popolazione svizzera è ben assicurata. Di solito le assicurazioni coprono i costi per riparare i danni causati da catastrofi naturali. Tuttavia i costi rimanenti e quelli non coperti dalle assicurazioni sono a carico delle persone colpite. Se queste non dispongono di sufficienti possibilità economiche per coprire tali costi, la Croce Rossa le aiuta in collaborazione con la Catena della Solidarietà.

In collaborazione con la Catena della Solidarietà. La Catena della Solidarietà è un’organizzazione svizzera che raccoglie donazioni per progetti umanitari.

Siete stati colpiti da una catastrofe naturale?

Dove aiutiamo

Su mandato della Catena della Solidarietà la Croce Rossa Svizzera è responsabile di fornire sostegno economico in caso di catastrofi nei seguenti cantoni:

  • Basilea Città

  • Basilea Campagna

  • Berna

  • Friburgo

  • Ginevra

  • Giura

  • Neuchâtel

  • Soletta

  • Vaud

  • Vallese

Chi abita negli altri cantoni deve rivolgersi a Caritas Svizzera.

A chi offriamo sostegno

Le domande di sostegno possono essere presentate da:

  • privati

  • enti di diritto privato (p.es. associazioni o piccole e medie imprese)

Cosa include il sostegno finanziario?

Contributi per enti privati

  • L’aiuto immediato finanzia gli acquisti più urgenti (vestiti, articoli per l’igiene) e copre altre spese impreviste (p.es. per alloggi temporanei).

  • È destinato alle persone più colpite (p.es. parenti di vittime, persone che hanno perso la propria abitazione).

  • È un contributo forfettario, non sussidiario e indipendente da reddito e patrimonio.

  • La Catena della Solidarietà decide se erogare dei contributi di aiuto immediato in base all’entità della catastrofe.

  • Gli importi vengono versati il più velocemente possibile.

  • Gli aiuti transitori sono contributi per finanziare i costi di misure temporanee causate dalla catastrofe come vitto, alloggio, trasporti e acquisti urgenti.

  • I contributi coprono esclusivamente spese impreviste debitamente documentate.

  • Gli aiuti transitori dipendono dalla situazione economica e patrimoniale. La Catena della Solidarietà sostiene i casi più gravi.

  • I contributi sono sussidiari, senza partecipazione delle persone colpite.

  • Contributi per la copertura di costi residui per riparazioni, sgomberi e recuperi di edifici, terreni, colture, strade, passaggi, corsi d’acqua privati e per l’acquisto di bestiame, veicoli e macchinari.

  • I contributi dipendono dalla situazione economica e patrimoniale. La Catena della Solidarietà sostiene i casi più gravi. Non vengono forniti contributi a chi dispone di un reddito superiore
    agli 80 000 franchi (imposta federale diretta).

  • I richiedenti devono partecipare ai costi.

  • Danni assicurabili: la Catena della Solidarietà non compensa l’assenza di una copertura assicurativa. In caso di sottoassicurazione i beneficiari versano contributi di partecipazione più elevati.

  • I lavori effettuati con contributi personali rientrano nel calcolo delle spese.

  • Le donazioni dirette devono essere dichiarate.

  • I contributi vengono erogati esclusivamente sulla base dei costi residui comprovati da fatture. Non basta fornire dei preventivi.

  • È possibile ricevere dei contributi per coprire dei costi aggiuntivi causati da misure di miglioramento della sicurezza.

  • Non vengono erogati contributi per lavori di valorizzazione, aliquote percentuali delle assicurazioni, beni di lusso e abitazioni secondarie.

  • L’importo massimo ottenibile copre il 90 percento dei costi residui e non può superare i 50 000 franchi.

  • Non vengono versati contributi inferiori ai 500 franchi.

Contributi per enti privati

  • Organizzazioni senza scopo di lucro: valutazione caso per caso.

  • Ditte individuali (incl. aziende agricole), società semplici, società in nome collettivo e società in accomandita: stessa procedura in vigore per gli aiuti a privati.

  • Società a garanzia limitata, società per azioni e cooperative: valutazione caso per caso secondo criteri di economia aziendale. Criterio principale è la salvaguardia dei posti di lavoro. Non vengono forniti contributi ad aziende con più di 50 posti a tempo pieno.

  • Gli aiuti sono concessi come contributi per misure transitorie e costi residui (aiuti sussidiari).

  • La partecipazione massima ai costi residui corrisponde al 90 percento di questi ultimi o a un massimo di 100 000 franchi (se le ristrutturazioni comportano dei plusvalori inevitabili, massimo 50 000 franchi).

  • Il contributo massimo per compensare una perdita di guadagno ammonta al 50 percento di quest’ultima o a un massimo di 15 000 franchi a persona e a un massimo di 100 000 franchi ad azienda.

Chiedere aiuto

Siete stati colpiti da una catastrofe naturale? La Croce Rossa vi offre un sostegno finanziario.

Cosa devo fare per ricevere sostegno?

Contattateci non appena:

  • disponete di tutte le decisioni scritte di assicurazioni o altri finanziatori

  • disponete di tutte le fatture finali dei lavori di sgombero e riparazione

Solo da questo momento possiamo calcolare i costi restanti e iniziare a trattare la vostra domanda.

Inviateci l’apposito modulo di contatto. Esaminiamo ogni domanda per valutare se il richiedente ha diritto a ricevere sostegno. Ci occupiamo di fornire aiuti immediati, transitori o per coprire i costi restanti. La Croce Rossa Svizzera è al vostro fianco nelle situazioni più difficili: ad esempio qualora, nonostante siate assicurati o disponiate di altri aiuti, continuiate ad avere gravi problemi economici.

Eccezione: aiuti immediati o transitori a privati

Potete presentare una domanda di aiuti immediati o transitori subito dopo la catastrofe. Contattateci tramite il modulo di contatto o telefonicamente se vi trovate in ristrettezze in seguito a un disastro naturale. Discuteremo insieme la procedura da seguire per ricevere sostegno.

Condividi questa pagina